WELFARE LAB, LA PROPOSTA NOMESIS PER STRUTTURARE, IMPLEMENTARE O MIGLIORARE IL SISTEMA DI WELFARE AZIENDALE

Partendo dallo stimolo del Dr. Stefano Mino – Project Manager Nomesis, Area Internal Marketing – nell’articolo pubblicato dal titolo “WELFARE AZIENDALE: come costruire un approccio win-win per imprese e lavoro?” disponibile al link http://www.nomesis.it/welfare-aziendale-come-costruire-un-approccio-win-win-per-imprese-e-lavoro/, in questo intervento introduciamo la proposta di Nomesis per la strutturazione/implementazione ex novo o manutenzione/miglioramento del sistema di Welfare Aziendale.

Con Welfare Aziendale si intende l’insieme di azioni messe in campo dall’azienda finalizzate all’incremento dei risultati dell’impresa ottenibili con diverse iniziative orientate al miglioramento del clima interno, del benessere organizzativo, del singolo lavoratore. Conditio sine qua non: attraverso l’utilizzo di strumenti di remunerazione alternativi a quelli tradizionali gli interventi di Welfare Aziendale devono però apportare all’azienda beneficio concreto, specifico e possibilmente misurabile.

Un efficace sistema di Welfare Aziendale cosa deve fornire oggi al collaboratore? La risposta è frutto dell’analisi dei bisogni percepiti dai singoli collaboratori, di come siano mutati e di come stiano mutando. In un contesto socio-economico negli ultimi decenni profondamente cambiato, in cui la popolazione invecchia giorno per giorno – che ha visto allontanarsi progressivamente la data di pensionamento – e in cui i nuclei familiari si sono notevolmente modificati, emergono “i nuovi bisogni del collaboratore”: la richiesta implicita che il collaboratore pone all’azienda con cui collabora è di una maggiore attenzione nei confronti dei suoi nuovi bisogni affinchè possa essere messo in condizione di fornire all’azienda stessa il miglior contributo lavorativo possibile. In altre parole: il collaboratore, avendo a disposizione strumenti/benefici “in più” messi a disposizione dall’azienda che gli permettano un miglioramento nella qualità della vita o che lo aiutino nella soluzione di problematiche di carattere familiare, libererebbe energie mentali aggiuntive da utilizzare nell’attività lavorativa. Questa maggiore attenzione da parte dell’azienda deve essere ricompensata portando all’azienda stessa benefici che possano giustificare il costo sostenuto. Ecco alcuni esempi:

  • Aumento della produttività
  • Miglioramento del clima interno e organizzativo
  • Riduzione dei costi legati a errori, scarti, differenze
  • Maggiore engagement da parte dei dipendenti
  • Fidelizzazione del collaboratore e aumento dell’internal branding
  • Miglioramento dell’employer branding, della capacità di attrarre e trattenere talenti
  • Riduzione assenteismo e turnover
  • Miglioramento della reputazione aziendale

WELFARE LAB è l’articolato programma di Nomesis che porta all’individuazione e supporta nella realizzazione di iniziative pensate appositamente per consentire all’azienda di migliorare il proprio sistema di Welfare Aziendale.

Il processo per la realizzazione di un efficace piano di Welfare Aziendale

Per la realizzazione di un’efficace Welfare aziendale:

  1. definizione e analisi dei target destinatari degli interventi di Welfare Aziendale
  2. indagine quantitativa per identificazione dei bisogni percepiti
  3. indagine qualitativa per approfondire i bisogni percepiti e dichiarati
  4. individuazione di possibili soluzioni
  5. selezione delle proposte atte a soddisfare i bisogni individuati dai diversi target

Con il programma WELFARE LAB le aziende dispongono di uno strumento efficace per operare sul WELFARE AZIENDALE in modo strategico e orientato alle reali necessità del cliente interno. L’implementazione di WELFARE LAB ha permesso alle aziende di operare con metodo e di individuare i bisogni del collaboratore. Alcuni esempi di interventi realizzati con WELFARE LAB:

Benefits vari

  • polizza di assicurazione sanitaria
  • borse di studio per figli dei dipendenti
  • banca ore del tempo
  • consulenza legale e psicologica
  • asilo nido aziendale

Conciliazione dei tempi

  • Lavoro a distanza
  • Riorganizzazione dei processi organizzativi per flessibilizzare l’orario di lavoro
  • Formazione al reinserimento
  • Creazione dello sportello della genitorialità per Uomini e Donne

Percorsi di Diversity Management

  • Essere donne leader: negoziazione, assertività e gestione del conflitto
  • Leadership management: modelli di leadership in ottica di genere
  • Diversity management: la gestione delle diversità primarie e secondarie
  • Mentoring management: la generatività al femminile come strumento di crescita delle donne
  • Diversity management: segmentazione del mercato interno per la ricognizione dei bisogni
  • Conciliazione dei tempi vita: metodi di time management
  • La valutazione di genere: approcci e strumenti per un’equa valorizzazione dei talenti
  • Workshop – L’importanza delle banche dati di genere
  • Workshop – Conciliazione tempi vita: modelli women friendly

Dalle esperienze vissute direttamente da Nomesis sul tema del Welfare Aziendale si è potuto osservare che proposte coerentemente individuate e messe a disposizione dei collaboratori portano un concreto vantaggio all’azienda che ha deciso di utilizzare questa forma di remunerazione indiretta: per ottenere il vantaggio è però necessario a monte aver ragionato con vision strategica sul progetto e aver definito con chiarezza gli obiettivi aziendali da raggiungere.


Nessuna risposta a "WELFARE LAB, LA PROPOSTA NOMESIS PER STRUTTURARE, IMPLEMENTARE O MIGLIORARE IL SISTEMA DI WELFARE AZIENDALE"


    Hai un commento da fare?

    E' possibile utilizzare codici HTML